fbpx

Oggi cerchiamo di darti una via differente per vedere l’allenamento tecnico. Una via che va in direzione di un calcio situazionale, diretto verso il Gioco, di cui la chiave principale diventa rendere l’atleta capace di prendere delle scelte e aumentare il transfer dell’allenamento alla partita.

Scarica il nostro ebook gratis

I 4 PILASTRI DELL'ALLENAMENTO

COME RENDERE ESERCITAZIONI EFFICACI ATTRAVERSO IL GIOCO

"Tecnica non vuol dire essere capaci di palleggiare 1000 volte. Chiunque può farlo con l’allenamento. E poi puoi lavorare al circo. Tecnica è passare la palla con un tocco, con la giusta velocità, sul piede giusto del tuo compagno."

Johan Cruyff

i 4 pilastri dell'allenamento

L’ebook è sul calcio. Anzi è sul gioco, il gioco inteso come lo vorremmo noi: gioco libero, ossia partite libere e partite a tema. All’interno delle pagine troverai i nostri 4 pilastri sui quali pensiamo che si debba basare ogni allenamento che diventa utile per gli atleti. I nostri pilastri sono:

01  Palla 

Non dovrebbero esserci allenatori che prediligono il lavoro senza questo strumento essenziale.

02  Relazioni

Non esiste gioco senza una grande dose di relazioni interpersonali tra compagni di squadra.

03  Direzionalità

È ciò che determina lo scopo di ogni azione e la decisione tattica presa dagli atleti.

04  avversari

L’elemento che rende il calcio tanto imprevedibile e casuale, oltre ad essere la vera chiave decisionale per la squadra.

Non esercizi situazionali o analitici, ma gioco complesso secondo un approccio integrale

Il calcio visto secondo un approccio olistico

Il tutto identifica una situazione complessa che presuppone ci siano fattori che vanno oltre al “semplice” atto motorio. 

Siamo dunque sicuri di volerla allenare tra cinesini, paletti, speed ladder (o scalette, visto che ci piace essere italiani) e finti avversari? O, forse, sarebbe preferibile lavorare su quella tecnica calcistica che non può essere scissa da quegli elementi che si trovano in una partita: campo, porta, palla, avversari e compagni?

Oggi cerchiamo di darti una via differente per vedere l’allenamento tecnico, una via diversa, che va in direzione di un calcio situazionale, di cui la chiave principale diventa rendere l’atleta capace di prendere delle scelte e aumentare il transfer dell’allenamento.Oggi, vogliamo darti un pò di idee sul perchè la tecnica analitica non funziona, e invece è preferibile un metodo situazionale, o ancora meglio un metodo globale. È proprio per questo che oggi parliamo anche di allenamento analitico e situazionale nel calcio (ascolta qui il nostro episodio sul tema).
Ad ogni modo, vogliamo darti anche il nostro ebook gratis in pdf. Lo puoi scaricare direttamente dal form in questa pagina.Quali sono i temi presenti nell’ebook gratuito?L’ebook è sul calcio. Anzi è sul gioco, il gioco inteso come lo vorremmo noi: gioco libero, ossia partite libere e partite a tema.

Ma andiamo per gradi. Nell’ebook gratuito vi daremo, come al solito, delle idee sul calcio e dei nostri pensieri critici su come fare un allenamento, anzi su come creare un allenamento e su come gestire i giocatori nella seduta.

li hai scaricati tutti?

Vai a recuperare tutti i nostri ebook gratuiti

Dopo che avrai ascoltato il nostro episodio sull’allenamento analitico e situazionale, potrai leggere perché non crediamo nelle esercitazioni, in particolare in tutte quelle esercitazioni analitiche (o che si voglia esercitazioni tecniche) che non hanno niente a che fare con il gioco. In realtà, però, non è che non consideriamo la crescita tecnica dei nostri ragazzi, ma pensiamo che la tecnica, essendo “l’arte di saper fare” (come disse un certo Andrès Iniesta), non può essere sempre la stessa, ma cambia di volta in volta, secondo il contesto ambientale.

Le sedute di allenamento devono contenere elementi di tattica, di tecnica, di allenamento mentale e fisico. 

Non possono, secondo noi, esistere esercizi di calcio che allenano una sola di queste componenti. Dobbiamo passare dal vecchio allenamento a blocchi ad un allenamento integrale (o quanto meno un allenamento integrato)!

Ok, sappiamo che state dicendo che questo allenamento non va bene per tutti i tipi di età, ma invece no. Per noi va bene dagli 8 anni, ai 13 ai 16 fino agli adulti. Dai bambini alla prima squadra le persone apprendono con frequenza e intensità diverse, ma allo stesso modo.Non vi è distinzione di età per allenare attraverso il gioco. Vi è solo differenze tra allenamento analitico e situazionale e globale. Vi è differenza tra allenare per schemi o allenare per principi, dove per principi intendo quelli che il mister genera e crea, oltre a tutti quei principi di tattica individuale e collettiva, di possesso e di non possesso (ascolta qui il nostro episodio sul tema).

Per Cambiodicampo il gioco libero è importante. 

Il gioco strutturato e destrutturato continuamente non allena. Si continua a scindere gli elementi per permettere agli allenatori di gestire tutto, ma l’approccio non garantisce la massima efficienza. L’allenatore, secondo noi, deve invece puntare a favorire l’apprendimento durante l’allenamento, quindi deve creare sedute con alto transfer. Ovviamente la programmazione di un allenamento deve partire dagli obiettivi, non dalle esercitazioni. Sempre il solito dubbio sul quale cambiodicampo cerca di fare chiarezza sull’allenamento analitico e situazionale nel calcio.

Non possono esistere esercizi di calcio che allenano solo una componente

hai già scaricato i nostri ebook gratis?

In questo ebook troverai quelli che noi riteniamo i pilastri dell’allenamento nel calcio. Calcio inteso per tutti, dalla scuola calcio al settore giovanile agonistico agli adulti. Non riteniamo ci siano differenze nello stile didattico nel calcio per piccoli amici, pulcini, esordienti, giovanissimi, allievi e nemmeno per le prime squadre. Ne esistono differenze tra calcio femminile e maschile, in questo senso.

Cosa NON troverai all'interno dell'ebook

esercizi

small sided games

esercitazioni

11 vs 0

Per concludere, in questo testo non troverai esercizi nè esercitazioni sul calcio. Questo non è un libro sugli small sided games, partite a tema nè sui giochi di posizioni. Non ti diremo come allenare il pressing, come allenare l’ampiezza, come allenare la verticalizzazione, come fare esercitazioni sulle transizioni, come allenare lo smarcamento o (ancora peggio) come allenare la tecnica nel calcio. Neppure legittimeremo esercitazioni 11 contro 0, o esercitazioni per allenare moduli di gioco specifici.Troverai invece tutti quegli elementi che, secondo noi, sono imprescindibili per programmare una seduta di allenamento di calcio. È per questo motivo che il dubbio tra allenamento analitico e situazionale nel calcio non dovrebbe esistere per il calcio come lo intendiamo noi (ascolta qui il nostro episodio sul tema).

li hai scaricati tutti?

Vai a recuperare tutti i nostri ebook gratuiti

tutto un altro gioco