Etica e Responsabilità Sociale nelle Società Sportive, Tempi supplementari con Stefano D’Errico e Alessandro Crisafulli

Siete davvero sicuri che la vostra società comprenda appieno le necessità delle persone che gli ruotano attorno e di come portare valore ad essi?

In Inghilterra hanno iniziato nel 1986 con le iniziative “football in the community” che consisteva, e consiste ancora oggi, nell’utilizzo del calcio come veicolo per il coinvolgimento sociale.

Eviteremo di raccontarvi la storia passata e come si è arrivati al concetto di squadra utile alla propria comunità, ma capiremo il perchè, oggi più che mai, il calcio deve unire piuttosto che dividere. Perchè parliamo sempre di un gioco e, in quanto tale, deve essere catalizzatore di iniziative che in grado di migliorare le persone che ruotano attorno all’ecosistema della società stessa.

Le società dovrebbero focalizzarsi sulla definizione e l’analisi della propria etica sociale e di come veicolarla. Tratteremo un concetto fondamentale su questo tema, ovvero il CSR (responsabilità sociale d’impresa o per gli integralisti corporate social responsibility): perchè è così tanto caro, o dovrebbe esserlo alle società (siano esse sportive o meno)?

Oggi Stefano D’Errico ci racconta la sua esperienza personale in Arsenal in the community e Alessandro Crisafulli, direttore generale dell’Aurora Desio ci parla di come viene applicato lo stesso concetto nella società che gestisce qui in Italia.

Scarica le slide www.cambiodicampo.com/etica-e-responsabilita-sociale-nelle-societa-sportive

La Formazione per Preparare Uomini. Tempi supplementari con: Marco Franceschetti (2 di 2)

In che modo si devono “coccolare” i propri allenatori e quanto può fargli bene un presidente che non solo ha giocato in serie A, ma che è in grado di svolgere il ruolo di allenatore di allenatori all’interno della società?

Questa seconda parte dell’episodio con Marco Franceschetti è piena di idee che possono essere adottati da qualsiasi presidente ed allenatore italiano, e come ha detto lui nell’intervista “dovete formare persone, non giocatori”.

Ringraziamo infinitamente Marco per la gentilezza e il tempo che ci ha dedicato. Se riusciamo a portarvi questo tipo di contenuti è merito anche, e soprattutto, di tutte le persone come lui.

Tempi supplementari è una rubrica di Cambiodicampo che porta il mondo del business all’interno dei campi di calcio per comprenderne e analizzarne i vantaggi e gli svantaggi sullo sport.

Facci sapere cosa ne pensi e lasciaci una recensione.

La formazione per preparare uomini. Tempi Supplementari con: Marco Franceschetti (1 di 2)

Oggi vi presentiamo la prima parte dell’intervista a Marco Franceschetti, ex giocatore di serie A, che oggi è il presidente di France Sport situata a Maccagno (Va).

Questa società, fondata dallo stesso Marco, ripropone un approccio che è interamente incentrato sul ruolo della cultura e della formazione.Come al solito questi due elementi, vengono solitamente decantati da diverse società senza, però, avere una reale applicazione, per via del sentimento che siano degli investimenti a perdere o, come meglio dire, di costi.

Oggi ascoltiamo la prima parte di un’intervista dove si riscopre il valore di fare crescere uomini pronti a vivere all’interno di un contesto sociale in continua mutazione come quello in cui viviamo oggi.

A questo punto “farli arrivare in serie A” diventa quasi un obiettivo secondario che non sarà mai quello sulla quale i ragazzi dovranno confrontarsi per capire se la loro vita ha avuto successo o meno.Tempi supplementari è una rubrica di Cambiodicampo che porta il mondo del business all’interno dei campi di calcio per comprenderne e analizzarne i vantaggi e gli svantaggi sullo sport.

Le società sportive come polo culturale, Tempi Supplementari con Alessandro Crisafulli (Aurora Desio 1922)

Noi di Cambiodicampo ne siamo convinti e continuiamo a dirlo…

bisogna diventare dei poli culturali che aiutano gli stakeholder di una società sportive.

La U.S. Aurora Desio 1922 è la società che incarna perfettamente questo concetto e ci riesce alla grande.

In questo episodio di Tempi Supplementari abbiamo intervistato Alessandro Crisafulli, direttore generale di questa società, che nel tempo è riuscito a attorniarsi di figure di spicco sia interne che esterne.

Tempi supplementari: Gestire i genitori in 6 Semplici Mosse + 1

I genitori sono visti sempre come un problema all’interno delle società e rischiano di diventare un vero ostacolo verso le iniziative e le idee di un allenatore.

Noi però vi diamo 6 consigli + 1 per farvi capire come gestire al meglio i genitori dei vostri atleti, calciatori e calciatrici, così da farli diventare una vera risorsa e opportunità.

Come al solito, anche in questo video, distruggiamo un po’ di credenze popolari su quelle che sono i comportamenti popolari degli allenatori. Preparatevi al cambiamento, preparatevi a migliorare, preparatevi a Cambiodicampo.

Discutiamone assieme nella nostra community “Cambiodicampo – Terzo Tempo”: https://www.facebook.com/groups/CambiodicampoTerzoTempo/