fbpx

E-Sports, un’occasione anche per lo sport giocato, con Luca Mastrorilli (parte 2 di 2)

Da una parte ci sono le innumerevoli persone che ce l’hanno a morte con gli e-sports. Dall’altra c’è il futuro. Si, è vero, la nostra posizione questa volta è abbastanza netta e non lascia spazio a fraintendimenti, noi crediamo fortemente in questo nuovo fenomeno che sta avanzando ogni giorno a grandissimi passi.

Il problema sta sempre li… ovvero nel modo in cui uno strumento si usa, e non nello strumento in se, cosa che ripete numerose volte anche Luca Mastrorilli all’interno di questo episodio.

La storia dovrebbe davvero averci insegnato che il futuro non si può fermare, proprio come 100 anni fa la spoletta volante ha continuato imperterrita la propria corsa, anche avendo contro un gruppo di luddisti incalliti che cercavano, in ogni maniera, di bloccare il progresso tecnologico.

Impariamo a conoscere i fenomeni prima di odiarli, perché da qualsiasi cosa dobbiamo essere in grado di cogliere il meglio che c’è.

Cosa ne pensi del nostro podcast? Se pensi che questi tipo di contenuti possano aiutare qualcuno a comprendere la strada del cambiamento, condividi questo episodio e aiutaci a perseguire l’obiettivo del miglioramento sportivo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

I nostri ultimi episodi

tutto un altro gioco