Rispondiamo alle domande: il gioco, la complessità e le competenze degli allenatori

Oggi è il vostro turno. Rispondiamo ad alcune delle numerose domande che ci sono arrivate in questi giorni. Ci scusiamo se non siamo riusciti a rispondere a tutti ma eravate davvero in tanti.

Non temete però. Vi lasciamo un nuovo link nel quale potete riportarci le vostre opinioni o domande: https://forms.gle/7VWhMj8WdSWn8W6P8

In questo episodio podcast parliamo di Complessità del calcio, ossia come allenare in questa complessità, di cosa intendiamo noi per Gioco, di come favorire l’apprendimento e come sedimentarlo nei giovani calciatori. Ma risponderemo anche a una domanda circa le modalità di scelta e assunzione degli allenatori, discutendo di come sia possibile individuare e capire le sue competenze in relazione ai valori della società.

Buon ascolto

partecipa alla discussione

i nostri social

condividi questo contenuto per migliorare lo sport

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

TUTTI I NOSTRI CONTENUTI PER TE

podcast
Post lancio faccia Forzano
E-sport e linee di ricavo: quali sviluppi? Con Roberto Forzano
podcast
anders-krogh-jorgensen-sYY1FlMHOV4-unsplash
I nuovi influencer: atleti e società sportive. Le nuove opportunità del marketing, con Massimo Cortinovis (parte 2 di 3)
podcast
awar-meman-QPwgWD5Xepk-unsplash
Allenare nel sistema: la complessità del calcio, palla a Domenico Gualtieri (2 di 2)
podcast
La prevenzione infortuni nel calcio: come abilitarla senza palestra, con Carlo Simonelli (2 di 3)
podcast
Annunziata face
Il marketing genuino: come valorizzare ogni sport, con Andrea Annunziata
podcast
Mauro Giussani
Il ruolo del metodologo, con Mauro Giussani del Team Ticino
podcast
seqNe3yy_400x400
Sostenibilità e innovazione: essere d’esempio e creare valore, con Gianluca Pizzamiglio
podcast
BACCONI
Digital transformation e sport: ecco cosa sta succedendo, con Adriano Bacconi
podcast
donnycocacola--3pxa1O1zoI-unsplash
Situazionale vs. Analitico, quale l’allenamento più efficace?
podcast
sam-moqadam-ig3Wqug85tA-unsplash
Multi-disciplinarietà nello staff: l’idea di Roberto Calà (2/2)

Nullam quis risus eget urna mollis ornare vel eu leo. Aenean lacinia bibendum nulla sed