fbpx

GIOCO E RIGIOCO

La metodologia di cambiodicampo è qui

TS | Tempi Supplementari Con: Massimo Cortinovis (Parte 3)

Scegli tu dove ascoltarci

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Molto spesso non si è mai certi dell'obiettivo che le squadre di calcio dovrebbero perseguire. Molte volte i risultati fuori-campo vengono totalmente tralasciati per fare spazio a risultati delle classifiche. Se da una parte questo potenzialmente porta a numerosi trofei, lascia (molte volte) il fianco scoperto ad una sostenibilità economica nel lungo periodo. Ora... cosa dovrebbero fare le società? Continuare a puntare su un pubblico di ultras che fa un tifo esagerato ma che spende poco ed è pronto a contestarti appena la squadra non ottiene risultati, oppure puntare sulla comunicazione per favorire un pubblico fatto di famiglie che spende di più, riempe sempre gli stadi e dove ci sono giovani? Con chi dei due target è possibile creare un super-brand che permette un legame indissolubile nel tempo? Quelli con altre palle (letteralmente e figurativamente), l’NBA su tutti, non hanno il minimo dubbio e puntano, ormai da decenni, sui giovani e sulle famiglie. Non crediamo sia un caso che riescano a riempire SEMPRE anche gli stadi di squadre ultime in classifica. Godiamoci questo terzo ed ultimo estratto di Tempi Supplementari tratto dall’intervista con Massimo Cortinovis (se vuoi partire dal primo ecco il link: https://cambiodicampo.com/tempi-supplementari-con-massimo-cortinovis-parte-1) Tempi supplementari è una rubrica di Cambiodicampo che porta il mondo del business all’interno dei campi di calcio per comprenderne e analizzarne i vantaggi e gli svantaggi sullo sport.

Molto spesso non si è mai certi dell’obiettivo che le squadre di calcio dovrebbero perseguire.

Molte volte i risultati fuori-campo vengono totalmente tralasciati per fare spazio a risultati delle classifiche. Se da una parte questo potenzialmente porta a numerosi trofei, lascia (molte volte) il fianco scoperto ad una sostenibilità economica nel lungo periodo.

Ora… cosa dovrebbero fare le società? Continuare a puntare su un pubblico di ultras che fa un tifo esagerato ma che spende poco ed è pronto a contestarti appena la squadra non ottiene risultati, oppure puntare sulla comunicazione per favorire un pubblico fatto di famiglie che spende di più, riempe sempre gli stadi e dove ci sono giovani?

Con chi dei due target è possibile creare un super-brand che permette un legame indissolubile nel tempo?

Quelli con altre palle (letteralmente e figurativamente), l’NBA su tutti, non hanno il minimo dubbio e puntano, ormai da decenni, sui giovani e sulle famiglie. Non crediamo sia un caso che riescano a riempire SEMPRE anche gli stadi di squadre ultime in classifica.

Godiamoci questo terzo ed ultimo estratto di Tempi Supplementari tratto dall’intervista con Massimo Cortinovis.

Tempi supplementari è una rubrica di Cambiodicampo che porta il mondo del business all’interno dei campi di calcio per comprenderne e analizzarne i vantaggi e gli svantaggi sullo sport.

I nostri altri articoli

VUOI ALTRE RISORSE?

Sfoglia il nostro sito e accedi alla nostra repository dei libri

tutto un altro gioco

GIOCO E RIGIOCO

LA METODOLOGIA DI CAMBIODICAMPO

Riproduci video